UNA FRASE PER RIFLETTERE

Ero solito portare una pallottola nel taschino, all'altezza del cuore. Un giorno un tizio mi tirò addosso una Bibbia, ma la pallottola mi salvò la vita.

La benefattrice

enio orsuni

Da Armida Picchiabò -‘na donna d’arte-

spennènno poco: trentamila lire,

ve predice leggenno su le carte

er passato, er presente e l’avvenire.

 

Co’ ‘sto cartello affisso su l’entrata

ar ventitre de piazza Indipennenza

ar piano tera, aspetta preparata

persone de modesta inteliggenza.

 

Forse nisuno crede a ‘st’eresie.

Ma chi ce va a cerca’ consolazzione

pure si sente un mucchio de bucie

ce crede, forse pe’ disperazzione.

 

E ognuno che ce va esce contento.

Je dice: -Sarai ricco ortre ogni dire;

sarai pure felice ma, un momento:

adesso paga trentamila lire.-

 

Si noi pensamo adesso a quella gente

che vanno a consurta’ ’sta chiromante:

vònno sentisse di’,  ma solamente,

quarcosa che abbia un che de confortante.

 

Percui, si pure lei li alleggerisce

de un trentamila e -forse- da le pene

è vero, er portafojo ne patisce

ma, in fonno in fonno lei je fa  der bene.

 

 

 

 

COMMENTI
Ancora non vi sono commenti per quest'opera. Inserisci tu il primo.
Solo gli utenti registrati possono lasciare commenti.
GENERE: poesia
SCAFFALE: Riflessioni
Opere pubblicate da questo autore: 75
athenamillennium.it © 1999-2019 - Tutti i diritti riservati | v.10.0
Sito realizzato da: Arti Creative