UNA FRASE PER RIFLETTERE

Credo nel potere del riso e delle lacrime come antidoto all'odio e al terrore.

Non ricordi?

Fiorella Giovannelli

 Non ricordi?

 

 ti avevo avvertito che sarebbero tornate le cicale

lungo il fiume e in quella casa - l'ultima

al secondo incrocio dopo il bar in Via  della Speranza num.1

che avrebbe soffiato forte la tramontana

e la pioggia non più piovuto su di noi

perchè la sera aveva molte pieghe da parafrasare

.

- quella notte mi abbracciasti fino togliermi il respiro dell'amore

le tue vene erano un batticuore / lei ti camminava dentro -

.

erano giorni corti e lunghi -

le cicale erano sempre li fissa dimora a cantare

il respiro dolce lasciando l'amaro dell'inverno

sui cuscini di madreperla

e sulla bocca consumata dai lamenti

 

Fiorella Giovannelli

 

 

 

 

COMMENTI
Ancora non vi sono commenti per quest'opera. Inserisci tu il primo.
Solo gli utenti registrati possono lasciare commenti.
GENERE: poesia
SCAFFALE: Altro
Opere pubblicate da questo autore: 1359
athenamillennium.it © 1999-2019 - Tutti i diritti riservati | v.10.0
Sito realizzato da: Arti Creative