UNA FRASE PER RIFLETTERE

La più grande felicità, dopo quella di amare, è quella di confessare il proprio amore.

Uomo del mio tempo

Giovanni Gentile

 

Chi ha deciso,
chi ha tracciato per me
i solchi di questa mia intricata storia?
Giungla di sentimenti e inerpicati sentieri.


Perché io uomo di questo tempo
a cavallo di due secoli
sferzati da venti di grandi cambiamenti?
Guerre sanguinose e santi generosi.


Chi ha scelto per me
proiettandomi dove sono
e non mi ha condotto per mano
in un altra epoca, un altra era, in un altra sorprendente vita.


Chi ha deciso,
chi ha tagliato per me strisce di tempo
districando i nodi di una comune esistenza
di questo tempo che non ho scelto io.


Destino il mio fatto di sogni e speranze,
comune a molti che come me vagano confusi
uomini di questo tempo
leggero come una brezza marina.


Deciso per me all'inizio dei tempi
illuminato per me da uno splendido amore.

COMMENTI
Ancora non vi sono commenti per quest'opera. Inserisci tu il primo.
Solo gli utenti registrati possono lasciare commenti.
GENERE: poesia
SCAFFALE: Altro
Opere pubblicate da questo autore: 14
athenamillennium.it © 1999-2019 - Tutti i diritti riservati | v.10.0
Sito realizzato da: Arti Creative