UNA FRASE PER RIFLETTERE

Quello che non mi uccide, mi fortifica.

...e nella notte una preghiera

Ileana Zara
Cosa pensi di me Dio se con Te adesso anch?io vorrei parlare? Non per me chiedo perch? ancora spero. Alla Tua bont? m?inchino e Ti chiedo umilmente di sederti qui vicino. Lo sai non so pregare ma se mi stai di fronte per me sar? pi? facile considerarti amico. So che hai poco tempo e che in questo mondo per te c?? da lavorare ma ogni tanto, Ti prego trova un momento per quei poveri cristi e sono tanti senza pi? amore, chiese ne santi da pregare. Siedi accanto a loro, per Te sar? pi? facile ascoltare il silenzio della loro sofferenza, aiutali Signore fagli una carezza e se altro non puoi fare insegnagli Ti prego di nuovo a sperare. Dopo, se vuoi, potrai riposare.
COMMENTI
Ancora non vi sono commenti per quest'opera. Inserisci tu il primo.
Solo gli utenti registrati possono lasciare commenti.
GENERE: poesia
SCAFFALE: Altro
Opere pubblicate da questo autore: 184
athenamillennium.it © 1999-2019 - Tutti i diritti riservati | v.10.0
Sito realizzato da: Arti Creative