UNA FRASE PER RIFLETTERE

Chi vede un gigante esamini prima la posizione del Sole e faccia attenzione a che non sia l'ombra d'un pigmeo.

Sui giorni i giorni

Luigi Diego Eléna


 


Alle folate ventose cade l'ombra di vetro smemora alle sue pieghe
giù in direzione d'uno spiazzo di vertigini bianco fumo m'illudo.
Si può lasciare un goccio del mattino in un orante calice a spalle
un altro viaggio al sole dell'ovest senza spigoli nel solito riflesso.
E fintano in somma questi raggi la troppa luce ignota grazia
per ogni giorno di calendario visitato da un santo che ubbidisce.
Una ricreazione senza trattenere il fiato nelle loro mani a predicare.
L'umiltà è un non perché appresso che parla con quel tono.
Pioggia si giunge i gesti si ripetono nello sbadiglio tra le sopracciglia
alla deriva che la strada ritaglia come l'inerzia d'un falco negli sguardi.
Sui giorni i giorni senza più vedere.
COMMENTI
Ancora non vi sono commenti per quest'opera. Inserisci tu il primo.
Solo gli utenti registrati possono lasciare commenti.
GENERE: poesia
SCAFFALE: Dedica
Opere pubblicate da questo autore: 469
athenamillennium.it © 1999-2019 - Tutti i diritti riservati | v.10.0
Sito realizzato da: Arti Creative