UNA FRASE PER RIFLETTERE

Due cose belle ha il mondo: amore e morte.

Un acrobata il sole

Luigi Diego Eléna
 


I lucciconi cecità cerchi degli imbocchi del palazzo dei chilometri a tasti
qualche domanda a una canzone a memoria di scambio verità a capo.
Semibuia una chitarra e il cielo a commuoversi in mano d'affetto glauco.
E questa luna che sbiadisce primavera e ancora mulina a far la spia
come ombra giramondo un rammendo immoto di cristallo d'ali di sale.
Carezze son fionde alle balaustre vergini segrete in agguato ad una illusione
qualche affinché altri punti di vista e ti basta un seme a forma di ebbra farfalla.
Il suo sonno e il fiuto per una terrazza ch'è manto dondolo e sete del viaggio.
Un acrobata il sole ma ora è notte abbagliando.
COMMENTI
Ancora non vi sono commenti per quest'opera. Inserisci tu il primo.
Solo gli utenti registrati possono lasciare commenti.
GENERE: poesia
SCAFFALE: Amore
Opere pubblicate da questo autore: 469
athenamillennium.it © 1999-2019 - Tutti i diritti riservati | v.10.0
Sito realizzato da: Arti Creative