UNA FRASE PER RIFLETTERE

La passione tinge dei propri colori tutto ciò che tocca.

Kosovo '99

Mario Giorgio Talio
Si, lo so, queste parole non fermeranno l?odio, non fermeranno mani violente, non daranno vita ai morti. Ma cosa rimane se non pregarti, mio Dio? Sono rimasto solo, Signore, a gridare sulla strada di Pristina invocando ?Pace!? mentre fioccano dal cielo tonnellate di morte. E non arriva silenziosa, con drappi neri e la falce in mano, ma in aeroplano o con cingoli stridenti, chiusa in ogive d?acciaio, in spolette innescate, nell?urlo delle madri, nei volti spauriti dei bambini. Allora, dove sei, mio Signore?? Nel campo di Kukes l?oggi ? al tramonto. Ed un altro giorno ? passato? Sono ancora vivo? E la speranza veglier? tra le tende, un?altra notte?
COMMENTI
Ancora non vi sono commenti per quest'opera. Inserisci tu il primo.
Solo gli utenti registrati possono lasciare commenti.
GENERE: poesia
SCAFFALE: Altro
Opere pubblicate da questo autore: 24
athenamillennium.it © 1999-2019 - Tutti i diritti riservati | v.10.0
Sito realizzato da: Arti Creative