UNA FRASE PER RIFLETTERE

Nello stupendo maggio, quando esplodevano tutte le gemme, proprio allora nel mio cuore è spuntato l'amore.

MEMORIE AL VENTO

Michael Santhers
Facce con la mappa
dei mille pensieri nei vicoli
con selciato di croci
furono uomini sguinzagliati all'ignoto
fedele copia nel claudicante dei padri
che allo specchio girarono le curve schiene
per non raddoppiarsi le miserie
ora da morti guardano
se stessi in un nuovo calvario
dove si sentono giudei
..è il destino di quelli
che offrirono le spalle martoriate
per far saltare il muro
alle carni fresche
in una storia ripulita
intitolata.....FIGLI.....
ma questi non ce l'hanno fatta
e maledicono a denti stretti l'arida terra
avara al seme,azzannano il precipizio
dei giorni e si trascinano
per una decenza da imbalsamare
in una memoria satura che li sputa
-la morte colleziona
le loro voci che poi sono lamenti strozzati
e li suonerà nel vento con l'arpa del sogghigno
per frustare la pace
dei figli...dei figli...dei figli.....
--------------------------------------------------
Da:Vite tremule
www.santhers.com
COMMENTI
Ancora non vi sono commenti per quest'opera. Inserisci tu il primo.
Solo gli utenti registrati possono lasciare commenti.
GENERE: poesia
SCAFFALE: Dedica
Opere pubblicate da questo autore: 1830
athenamillennium.it © 1999-2019 - Tutti i diritti riservati | v.10.0
Sito realizzato da: Arti Creative