UNA FRASE PER RIFLETTERE

L'uomo può credere all'impossibile, non crederà mai all'improbabile.

NOTTE D'AUTUNNO

Michael Santhers

In un cielo velato

nuvole a pecorelle

senza pastore

e la luna unica cagna

che le veglia

mentre le stelle

occhi di falchi

spilli sui respiri

ansimanti

a implori respinti

 

Sotto, nei parcheggi

tra parentesi alberate

macchine ballerine

ove pu... ane e clienti

a turno girano

schiene alla notte

lente scura a coprire

lo spiare del sole

 

Sbatter d'ali

di angeli immaginati

e gufi

e quest'ultimi assoldati

a presagi

spezzati da campane

prese a calci da computer

 

In geometrie deliranti

a favorire sguardi lenti

e ruotati a scatto

a trespoli di noia

con sfondo di soffusa luce,

finestre incorniciano

figure a inchiostro

e carboni accesi fumanti

lampeggiano solitudini

 

Chiodo scaccia chiodo

l'insonnia martellata da caffè

col suo odore adesca l'alba

croce ai derelitti

 

S'alzano fischianti a raucedini

serrande dei fornai

al valico di bocche

che hanno lavorato in nero

per stomaci e sogni

-------------------------

Da:Vite Tremule

www.santhers.com

COMMENTI
Ancora non vi sono commenti per quest'opera. Inserisci tu il primo.
Solo gli utenti registrati possono lasciare commenti.
GENERE: poesia
SCAFFALE: Sociale
Opere pubblicate da questo autore: 1830
athenamillennium.it © 1999-2019 - Tutti i diritti riservati | v.10.0
Sito realizzato da: Arti Creative