UNA FRASE PER RIFLETTERE

Per vivere con onore bisogna struggersi, battersi, sbagliare e ricominciare da capo e buttare via tutto, e di nuovo ricominciare e lottare e perdere eternamente.

CASELLI FERROVIARI

Michael Santhers

Nel tempo d'attesa

i casellanti curavano orti e giardini

ove occhi di viaggiatori

posavano ricordi,rimpianti,addii

tra il canto di un canarino in gabbia

su un davanzale fiorito

in galera come certa gente

affacciata ai finestrini

e che poteva scendere

ma sbarre invisibili impedivano

all'anima di volare

 

C'era sempre un cane

più veloce del telefono

abbaiava alle vibranti rotaie

e scodinzolava allo stridio dei freni

per carpire novità alla fermata

magari un suo simile nascosto

e fatto scendere a pisciare

poi anche una carta di caramella gettata

poteva raccontare al suo fiuto storie

allietanti al padrone

 

Lenta la sbarra s'alzava

come mano metallica

in un saluto collettivo di madre terra

e le facce che avevano gettato

per un attimo la maschera

si pietrificavano su un'incognita

lasciata o da scoprire

mentre un fumo nero

incensava enigma ai respiri

-------------------------------------------

Da:Destini E Presagi

www.santhers.com

COMMENTI
Ancora non vi sono commenti per quest'opera. Inserisci tu il primo.
Solo gli utenti registrati possono lasciare commenti.
GENERE: poesia
SCAFFALE: Sociale
Opere pubblicate da questo autore: 1830
athenamillennium.it © 1999-2019 - Tutti i diritti riservati | v.10.0
Sito realizzato da: Arti Creative