UNA FRASE PER RIFLETTERE

Non si può prevenire e preparare una guerra allo stesso tempo.

EPITAFFIO, CONTE ARMINIO LICINIO ZARMIA DELLE FAGGETE

Michael Santhers

 

Ordinai al maggiordomo 
di servire la cena,
non avevo fame, lo stomaco 
aveva mangiato coi pensieri
e al cuore avevo dato le ferie,
decisi di pasteggiare coi ricordi
feci apparecchiare anche per Lei,
dissi al servitore, tu anima semplice 
non la vedi ma è seduta davanti a me
a tal sentire le candele si ravvivarono
s'inchinarono verso la sedia
mentre i fiori appassiti resuscitarono
e un intenso profumo invase la stanza,
la pace scaldò le vene
il sangue riaffermò il blasone
gli avi mi restituirono medaglie
-Mi sparai un colpo alla tempia
sapevo che la mente stanca
e in guerra con gli occhi increduli
non avrebbe avuto forza
per altre apparizioni
-Oh! voi che leggete non mi biasimate
era l'ultima occasione di andarmene
senza dolore dal buio tetro 
con la luce generata dal suo sorriso
-----------------------------------------------------
Da:Destini E Presagi
www.santhers.com

COMMENTI
Ancora non vi sono commenti per quest'opera. Inserisci tu il primo.
Solo gli utenti registrati possono lasciare commenti.
GENERE: poesia
SCAFFALE: Altro
Opere pubblicate da questo autore: 1830
athenamillennium.it © 1999-2019 - Tutti i diritti riservati | v.10.0
Sito realizzato da: Arti Creative