UNA FRASE PER RIFLETTERE

L'illusione è la gramigna più tenace della coscienza collettiva: la storia insegna, ma non ha scolari.

All'amica dal camice bianco

Michele Ciorra
All'amica dal camice bianco Perch? dovrei continuare a sopportare gli insulti "nascosti" o violenti alla luce del sole del saccente di turno, vivere l'ignoranza crassa che mi circonda ed opprime la vita, continuare ad inseguire un amore ormai andato, dare alle mie figlie ai miei cari di pi? di quanto ho gi? dato? Perch? mi dica questo "gioco" tra due poli che mi scarifica l'anima giorno dopo giorno devo accettarlo come un karma imposto da un dio che forse non ?? Perch?, perch?, perch? mi dia una sola ragione che non sia fatta di un disco di polvere bianca o di un placebo di liquido incolore, delle sue parole fluenti di sirena concreta che non toglie ma dona, lei sostiene, la vita? E se la vita, la mia vita vera fosse nel volo al contrario, nella dimensione del nulla perch? dovrei continuare a crederle e non seguire il mio istinto. L'istinto della mia "Specie"? 12/09/2004
COMMENTI
Ancora non vi sono commenti per quest'opera. Inserisci tu il primo.
Solo gli utenti registrati possono lasciare commenti.
GENERE: poesia
SCAFFALE: Altro
Opere pubblicate da questo autore: 156
athenamillennium.it © 1999-2019 - Tutti i diritti riservati | v.10.0
Sito realizzato da: Arti Creative