UNA FRASE PER RIFLETTERE

È meglio essere odiati per ciò che si è che essere amati per ciò che non si è.

Lui
vive nella mia pelle accesa
è l'inconscio
un segreto concepirsi

è l'attesa
la scoperta
un dolore nel silenzio.

Si fonde nella percezione dei gesti
in quell'orizzonte che punta verso l'alto

lui
è crepa
che spande sangue
impeto fragoroso

lui è zolla
sferzata e incisa
è flusso d'amore
che ferma il respiro.

Affila
fa affondare in un oblio di sensi

lui
e' foglia di rosa
è ombra che placa il deserto

e io
lo stringo gelosa
in quel vento che taglia la gola

trattenendo quella fiamma bruciante
che aspetta sulla soglia del cuore.
COMMENTI
Ancora non vi sono commenti per quest'opera. Inserisci tu il primo.
Solo gli utenti registrati possono lasciare commenti.
GENERE: poesia
SCAFFALE: Dedica
Opere pubblicate da questo autore: 135
athenamillennium.it © 1999-2019 - Tutti i diritti riservati | v.10.0
Sito realizzato da: Arti Creative