UNA FRASE PER RIFLETTERE

Non ti amo più, ma ti adoro sempre. Non voglio più saperne di te, ma non posso fare a meno di te.

Piccola sostanza allegra d'amore

Paolo Faccenda

fantasma d’amore

 

 

 

Smuovere un fantasma

Nella sera che langue

Di annegare negli occhi

Contornati di cielo e grigio

 

Fondere i suoi baci raccolti

Piano dolci profumati

 

Perdere un po’ l’idea

del sé straziato malato pingue

di acredine e disistima

il fantasma dei giorni avariati

ha i cocci incollati non riesce

al suo smodato bisogno

la ragione disdegna ogni cosa

 

mentre la sua sembianza attrae

il solitario verso il quale

acceso  il sorriso avrà naturale

fonte di bacche rosse

bagnate di vino , meccanici gesti

piccole labbra socchiuse del viso

non delude ,  sorride

chi illudeva d’averla trovata

 

piccola sostanza allegra d’amore

 

 

COMMENTI
Ancora non vi sono commenti per quest'opera. Inserisci tu il primo.
Solo gli utenti registrati possono lasciare commenti.
GENERE: poesia
SCAFFALE: Altro
Opere pubblicate da questo autore: 583
athenamillennium.it © 1999-2019 - Tutti i diritti riservati | v.10.0
Sito realizzato da: Arti Creative