UNA FRASE PER RIFLETTERE

La superbia non รจ altro che non istimar altrui

Sarei luna

Regit

 

se tra le cuciture mi smerlassi d'accenti...

sarei luna e poi stella nello spazio infinito

battuta dal sole nelle ore più calde

e dalle onde cullata in seno al tramonto.

 

sarei un lembo di prato nel suo verde affogato

tra fiori  e farfalle  di un'eterna primavera

sovrana e regina nei versi  smazzati

voce nel canto sulle rime tra i canti .

 

A dar vita alla storia delle mille  stagioni

le penne sarebbero  ridondanti sui fogli

con  bonus aggiuntivi  accenti e risvolti 

dell'arte più antica  di specie novella.

 

COMMENTI
Ancora non vi sono commenti per quest'opera. Inserisci tu il primo.
Solo gli utenti registrati possono lasciare commenti.
GENERE: poesia
SCAFFALE: Altro
Opere pubblicate da questo autore: 678
athenamillennium.it © 1999-2019 - Tutti i diritti riservati | v.10.0
Sito realizzato da: Arti Creative