UNA FRASE PER RIFLETTERE

Avere avuto una buona educazione, oggi, è un grande svantaggio. Ti esclude da tante cose.

Oscar Wilde

Autunno

Regit
Autunno,

è tra le zolle rimosse il sospiro
represso e l'ansia d'accogliere il seme
promesso dacchè l'estate fu frutto.

Ti vedo  mentre accarezzi gli ulivi
a filtrare tra i bagliori del sole
il velluto e la seta a quella drupa
 in armatura da dea custodito.

Scriverò di te che mi vivi dentro
e che mi copri coi mondi di canti
della tua solitudine   vestìti  ,
quando t'allarmi di rugiada e soffri.

I tuoi versi son profumi di terra,
compagni d'un muto pellegrinare
 nell'arsura della notte inclemente
che niente lascia al caso e tanto strugge.

Sotto il tuo manto regale son foglia,
di porpora smussata sulla linfa
che colore infonde alle venature
quando al riposo chiama la natura.

Sei la stagione che mi fa sognare
e mi  stordisce e mi conduce a piedi
dove lo sciamar dei moscerini
  preludio sacro è del mosto in fermento

per la nuova estate di San Martino.
A te la nudità dell'anima mia
e l'amore e i  sentimenti belli,
quelli che stan dentro e fanno diversa

l'apparenza.
COMMENTI
Ancora non vi sono commenti per quest'opera. Inserisci tu il primo.
Solo gli utenti registrati possono lasciare commenti.
GENERE: poesia
SCAFFALE: Dedica
Opere pubblicate da questo autore: 678
athenamillennium.it © 1999-2019 - Tutti i diritti riservati | v.10.0
Sito realizzato da: Arti Creative