UNA FRASE PER RIFLETTERE

Conviene a chi nasce molta oculatezza nella scelta del luogo, dell'anno, dei genitori.

Non dir?

Regit
Trema il cuore , labbro di bambino nell'incubo di un sogno . E' buio in questa notte ricorrente su rima di poesia. Nell'immediato suo di pertinenza si diluiscono immagini e sono rami spogli le braccia al ciel levate. Ho spine di corona tra le mani e recito preghiere in altra lingua: colmo il calice del mio Fiat ! Non dir?... ...."Eloi,.. lamma sabaktani" Ma urler? il silenzio nella polvere della mia tristezza.
COMMENTI
Ancora non vi sono commenti per quest'opera. Inserisci tu il primo.
Solo gli utenti registrati possono lasciare commenti.
GENERE: poesia
SCAFFALE: Altro
Opere pubblicate da questo autore: 678
athenamillennium.it © 1999-2019 - Tutti i diritti riservati | v.10.0
Sito realizzato da: Arti Creative