UNA FRASE PER RIFLETTERE

La guerra più terribile è quella che deriva dall'egoismo, e dall'odio naturale verso altrui, rivolto non più verso lo straniero, ma verso il concittadino, il compagno.

Giacomo Leopardi

Nell'attesa il palpito di ieri...

Regit

ha piovuto  e sull'asfalto bagnato
fanno cicaleccio  passi pesanti.

 nel recinto dei -nontigiova-sosto
e scavo con le mani quella storia
ghiacciata  di naviganti infernali.

non è pianto  il lamento che m'investe
ma  mi s'appiccica dentro e mi scardina:
l'orgoglio si scioglie  e diventa  cenere

incontrastato  si riaccende il palpito
quello di ieri che non è mai cambiato

COMMENTI
Ancora non vi sono commenti per quest'opera. Inserisci tu il primo.
Solo gli utenti registrati possono lasciare commenti.
GENERE: poesia
SCAFFALE: Altro
Opere pubblicate da questo autore: 678
athenamillennium.it © 1999-2019 - Tutti i diritti riservati | v.10.0
Sito realizzato da: Arti Creative