UNA FRASE PER RIFLETTERE

Non cercar mai di dire il tuo amore / Amore che giammai può essere detto / Perché il vento gentile trascorre / Silente, invisibile. Amor non cerca di compiacer se stesso / Né per se stesso ha cura / Ma per un altro ogni favor rassegna / E il Cielo erige in un oscuro inferno / Nel dolce sollievo dell'affetto di un altro, nel buio della notte, nella neve dell'inverso, negli ignudi e negli emarginati: lì cerca l'amore.

Ombre lunghe segnano i passi Di un viaggio ignoto incontro A un sole palpitante, Che si affaccia su un mondo, Che all?incedere sicuro restituisce Un soffuso suono di cornamuse in festa. E? una moltitudine che avanza, Innalza le braccia a raccogliere Il calore di un astro nuovo, Nel sorgere di una diversa umanit?. S?inebria la gente in questo cammino; Fianco a fianco, viandanti ignoti E pur cos? vicini, lungo la strada Che li porta all?eternit?.
COMMENTI
Ancora non vi sono commenti per quest'opera. Inserisci tu il primo.
Solo gli utenti registrati possono lasciare commenti.
GENERE: poesia
SCAFFALE: Altro
Opere pubblicate da questo autore: 160
athenamillennium.it © 1999-2019 - Tutti i diritti riservati | v.10.0
Sito realizzato da: Arti Creative