UNA FRASE PER RIFLETTERE

Di tutte le perversioni sessuali, la castità è la più strana.

A me ignote le sembianze
di chi le fiamme ha l'anima
accompagnato verso il cielo,
in una notte d'estate...
vita inghiottita
dalla porta di chissà
quale inferno,
spirito che accende
 nelle mortale luce ,
scintille di vite senza
 più dolore
quello è rimasto
fra le strade silenziose
segnate dall'ombra indissolubile
 della morte
fra le lacrime
 di chi ancora attende
di vedervi vita,
 sorrisi innocenti
 rincorrersi fra gli alberi
inceneriti eppure ancora intatti,
come l'amore che racchiude
 il ricordo di volti ignoti...
di voci conosciute
che non si spegneranno mai...

COMMENTI
Ancora non vi sono commenti per quest'opera. Inserisci tu il primo.
Solo gli utenti registrati possono lasciare commenti.
GENERE: poesia
SCAFFALE: Altro
Opere pubblicate da questo autore: 29
athenamillennium.it © 1999-2019 - Tutti i diritti riservati | v.10.0
Sito realizzato da: Arti Creative