UNA FRASE PER RIFLETTERE

Caratteristica del lavoro scientifico è lo scegliere.

una realtà distorta

rudjada

 

Impastata di acqua e fango , 

Dio , Padre  Madre ,mi ha partorito.

Il giorno e la notte i miei parenti .

Abbandonata , sguazzo nella ibrida visione 

di un oceano immobile .

Vago per terre sconosciute 

a cercare mio Padre.

Ho perso il ricordo di Lui .

Depongo nel seno della vita 

il latte della conoscenza , 

in verità nutro l'avidità dell'anima 

che non ha scoperto l'ignoranza del desiderio .

Così di eone in eone , nei secoli 

costruisco il mio dolore. 

Il giorno e la notte  continuano a tessere 

ombre e luci in equilibrio  

fra le braccia dell'esistenza

 a cui io sono aggrappata .

COMMENTI
Ancora non vi sono commenti per quest'opera. Inserisci tu il primo.
Solo gli utenti registrati possono lasciare commenti.
GENERE: poesia
SCAFFALE: Altro
Opere pubblicate da questo autore: 121
athenamillennium.it © 1999-2019 - Tutti i diritti riservati | v.10.0
Sito realizzato da: Arti Creative