UNA FRASE PER RIFLETTERE

Le persone che amiamo sono abbozzi di possibili quadri.

MASSAGGIO A FIUMEFREDDO

Vincenzo Costa
Apparve improvvisamente, quasi uscita dal nulla, attraverso un raggio di sole che faceva socchiudere i miei occhi. Il musetto pronunciato e gli occhi piccoli, da orientale, stretti come due fessure sotto un grande cappello di paglia a larghe tese. ?Massaggio?? Mi chiese? Con un sorriso di bimba. ?Perch?, no?? Risposi. E cos? le mani piccole di Leisa cominciarono a percorrere il mio corpo veloci e leggere come il vento di levante che accarezzava e dava refrigerio alla mia pelle. Leisa, con la sua arte antica, che promanava dalle sue agili dita ha sfiorato la mia pelle, penetrato i miei muscoli, stimolato i miei nervi e, in quel breve lasso di tempo, sui sassi in riva al mare, mi ha donato una dolce quiete che ha raggiunto la mia anima. Grazie Leisa.
COMMENTI
Ancora non vi sono commenti per quest'opera. Inserisci tu il primo.
Solo gli utenti registrati possono lasciare commenti.
GENERE: poesia
SCAFFALE: Altro
Opere pubblicate da questo autore: 129
athenamillennium.it © 1999-2019 - Tutti i diritti riservati | v.10.0
Sito realizzato da: Arti Creative