UNA FRASE PER RIFLETTERE

I pazzi osano dove gli angeli temono d'andare.

E INVECE IL MIO INVERNO E' PIOVOSO

Vincenzo Costa
E invece il mio inverno ? piovoso e non solo di pioggia grondano le mie tempie e si bagnano le mie mani. Il dolore che agli altri scolorisce il volto e il sangue/esangue delle anime che a me guardano/cercando una speranza di vita, e a me rivolgono i loro drammatici silenzi, per riempirli, a volte, di vuote parole, scavano un solco profondo nel mio cuore /gi? stanco/ e rendono aspro e incerto il mio cammino futuro; ma quando, la sera, resto da solo nel mio silenzio/ col mio silenzio/ ripenso a quei sorrisi, rari, che le mie parole, piene di speranza, sono riuscite a far apparire su quelle labbra/ segnate dalla crudele smorfia della sofferenza/ e cos? il mio cuore si rafforza e il passo riprende vigore..... ?S? andiamo? / mi dico/ ?il cammino ? ancora lungo e i pellegrini sono ancora tanti?.
COMMENTI
Ancora non vi sono commenti per quest'opera. Inserisci tu il primo.
Solo gli utenti registrati possono lasciare commenti.
GENERE: poesia
SCAFFALE: Altro
Opere pubblicate da questo autore: 129
athenamillennium.it © 1999-2019 - Tutti i diritti riservati | v.10.0
Sito realizzato da: Arti Creative