UNA FRASE PER RIFLETTERE

I genitori si compatiscono, dei nonni si sorride, gli antenati si venerano.

GUARDAMI

Vincenzo Costa

Che infinita dolcezza la tua presenza e che emozione  averti abbracciato.

I tuoi occhi hanno penetrato i miei e il mio cuore ha battuto, improvvisamente,

al ritmo del tuo.

Stammi vicino così e non fare niente.

Stammi vicino così e guardami.

Questo ti ho chiesto in un sussurro lieve

per paura che le parole potessero alterare la magia

che, come riverbero dei nostri sensi, si era diffusa nell'aria intorno a noi...

in quell'istante breve e infinito.

La mia pelle freme ancora del tuo innocente calore e le tue braccia, attorno a me,

sono il mondo nel quale perdermi e rifugiarmi.

Stammi vicino così e non fare niente.

Stammi vicino così e guardami...

mentre le nostre anime si perdono in un tempo rarefatto..come la quiete dei meriggi 

che ,lenti, si spengono dietro le cime dei pioppi 

che lambiscono le silenziose acque del fiume.

Questo ti ho detto in un lieve sussurro mentre una lacrima di gioia scendeva sul tuo viso

e, tremula, cadeva sulle mie labbra.

Stammi vicino così e non fare niente....

Stammi vicino così e guardami per sempre.....

COMMENTI
Ancora non vi sono commenti per quest'opera. Inserisci tu il primo.
Solo gli utenti registrati possono lasciare commenti.
GENERE: poesia
SCAFFALE: Amore
Opere pubblicate da questo autore: 129
athenamillennium.it © 1999-2019 - Tutti i diritti riservati | v.10.0
Sito realizzato da: Arti Creative